La vita di coppia è l’arte di dividere in due i problemi, che da solo non avresti mai avuto

Riflessioni pronunciate da Vincenzo Desiderio e Marco Protti nel momento di benedizione e ringraziamento trasmesso on line dopo l’unione civile di Carlo & Innocenzo, tenutasi a Campi Bisenzio (Firenze) il 29 agosto 2020

 

Vincenzo: Ciao a tutti! Siamo Vincenzo& Marco, e Innocenzo e Carlo

Marco: Incoscientemente

Vincenzo: ci hanno chiesto di dare una testimonianza sulla vita di coppia, partendo dalla nostra esperienza.

Marco: Ovviamente, dato che i nostri coniugi si uniscono dopo innumerevoli anni insieme, quello che racconteremo, in gran parte, non sarà qualcosa che stanno per vivere, ma qualcosa che hanno già ampiamente vissuto!

 

Marco: Fase 1: Andiamo al mare?

Vincenzo: Ovvero come non lasciarsi alla prima vacanza.

 

Marco: Andiamo al mare in campeggio?

Vincenzo: Sì.

Marco: Io ancora non lo so ma odia il mare.

Vincenzo: Io ancora non lo so, ma odia che io faccia rumore facendo l’amore in tenda.

Marco: Dovevamo stare in vacanza 2 settimane.

Vincenzo: Siamo tornati dopo una.

Marco: La prossima volta, in montagna, in appartamento.

Vincenzo: L’arte del compromesso.

 

Marco: Fase 2: i mobili di casa.

Vincenzo: Ovvero ognuno ha i suoi spazi, e i suoi cassetti.

 

Marco: E soprattutto i suoi libri.

Vincenzo: Che dici, compriamo l’armadio?

Marco: Quando viene mia mamma, ci andiamo.

Vincenzo: …mmm…

Marco: Okay andiamo subito all’IKEA.

Vincenzo: Serve una libreria, poi una libreria, poi una libreria…

Marco: Poi un’altra parete.

 

Vincenzo: Fase 3: suoceri e nuori.

Marco: Ovvero il coming out incrociato con le famiglie.

 

Vincenzo: Senti Marco, mamma e papà sono un po’ in imbarazzo con i consuoceri. Insomma, i tuoi non sanno neanche che sei gay, mentre coi miei siamo fidanzati in casa!

Marco: Okay, andrò su da loro e gli parlerò.

Vincenzo: Mi raccomando amore, un passetto per volta!

Marco: Sì. Sì.

Vincenzo: In 5 minuti gli ha detto che è gay e che è fidanzato con me. Sipario!

 

Marco: Fase 4: gli ospiti dopo 3 giorni puzzano?

Vincenzo: Ovvero l’arte del letto pronto e del cassetto vuoto.

 

Marco: Driiinnn. Telefono!

Vincenzo: Pronto? Sì… sì… va bene, ne parlo con Marco. Marco? Mi sa che avremo un nuovo ospite, che starà da noi qualche tempo.

Marco: Stavolta che è successo? Cacciato di casa? Cacciato dal convento? Ha bisogno di vita gaia?

Vincenzo: Poi ti spiego. Ma solo per qualche giorno. Spero non sia un caso umano anche stavolta!

Marco: L’ospite medio di casa rimane per almeno 2 mesi.

Vincenzo: E abbiamo imparato a mediare il fare la crocerossina con un sano calcio nel sedere.

 

Vincenzo: Fase 5: Eingetragene Partnerschaft

Marco: Ovvero l’arte di fregare il partner mentre guida.

 

Vincenzo: Se si potesse, tu mi sposeresti?

Marco: Ma non si può.

Vincenzo: E se andassimo all’estero? Magari ci portiamo i nostri genitori, e qualche amico.

Marco: Va bene.

Vincenzo: Cosa???

Marco: okay.

Vincenzo: E io giù a piangere.

Marco: Però poi bisognerà organizzare qualcosa con gli amici, mica potranno venire tutti all’estero.

Vincenzo: Seee… magari un bel trekking in montagna con tutti gli invitati!

 

Vincenzo: Fase 6: I bravi papà.

Marco: Ovvero, la genitorialità è più vicina di quanto pensi.

 

Vincenzo: Marco, ma se tentassimo di proporci come famiglia ospitante di InterCultura?

Marco: Perché no? Alla fine, si tratta solo di un anno! Fosse la prima volta.

Vincenzo: Senti… secondo te, saremo dei bravi papà?

Marco: Nessun genitore ha il manuale d’istruzioni. Impareremo.

Vincenzo:I ragazzi che arrivano hanno 17 anni,… sono di un’altra cultura…

Marco: Domani contatta l’associazione e facciamo un colloquio. Sicuramente ci sapranno dare consigli su come gestirli.

Vincenzo: Ok… ma poi chi va ai colloqui coi professori? Papà Vincenzo: o papà Marco?

Marco: emmmmm…

 

Vincenzo: Fase 7: testimonianze.

Marco: Ovvero “Pronto? Ci fate la testimonianza?”

 

Vincenzo: Amore? Inno e Carlo vogliono che diamo una testimonianza di vita di coppia alla loro unione civile.

Marco: Testimonianza?

Vincenzo: Solo 5 minuti.

Marco: Ah, beh… adesso ci penso.

Vincenzo: Ma dai, hai anche aperto la sfilata di moda della giornata di Lotta all’AIDS vestito da Dama Bianca, con un’apertura alare di 6 metri! Dai, su… ce la puoi fare!

Marco: Ma li non dovevo parlare.

Vincenzo: E ti ricordi quando hai fatto il discorso in piazza per la Giornata contro L’Omofobia?

Marco: Ci ho messo una settimana a prepararlo!

 

Vincenzo: Insomma: la vita di coppia è l’arte di dividere in due i problemi

Marco: che da solo non avresti mai avuto.

2 Responses

  1. Molto divertente. Auguri ai vostri amici😘💖

    Titti Terlizzi 5 mesi ago
  2. Che onore!!!
    🧔💕👨‍🦲

Lascia un pensiero