NON AMARMI (A. Baldi F. Alotta)

Dimmi perché piangi. Di felicità.
E perché non mangi? Ora non mi va.
Dimmi perché stringi forte le mie mani
e coi tuoi pensieri ti allontani.
Io ti voglio bene. Questo non lo so.
Stupido testone, dubbi non ne ho,
anche se il futuro ha dei muri enormi
io non ho paura e voglio innamorarmi.
Non amarmi per il gusto di qualcosa di diverso. Ma tu credi che sia giusto
stare insieme a tempo perso?
Non amarmi e mi accorgo
quanto è vera una bugia.
Se il tuo amore non volgo
non amarmi, ma non mandarmi via.

 

Non amarmi perché vivo all’ombra,
non amarmi per cambiare il mondo,
tanto il mondo
non si cambia, siamo tutti specchi,
fatti per guardarsi
e diventare soli e vecchi.
Non amarmi per morire dentro
in una guerra di rimpianti
e di ripensamenti,
non amarmi per restare a terra
invece di volare
come questo nostro amore deve fare.
come questo nostro amore deve fare.

 

Piovono parole su questa città,
se la gente vuole ma quanto male fa.
Noi ci alziamo in volo e loro sono fermi,
sola in mezzo a questo cielo non lasciarmi.
Non lasciarmi, non lasciarmi, ho sbagliato, voglio dire non amarmi.
Non spezzare le mie armi, e il mio cuore,
con questi “non amarmi”.
Non amarmi per il rosso
della rabbia che c’è in noi.
Tu lo sai che non posso non amarti
nemmeno se non vuoi.

 

Non amarmi ti farò soffrire
negli inferni che ci sono
a volte nel mio cuore.
Non amarmi per dimenticare
né per vendicarti ma soltanto per amore. Non amarmi.
Non amarmi e ci voliamo incontro
e ci caschiamo l’uno dentro l’altro sorridendo. Non amarmi. Questo amore bello come il sole dopo un acquazzone come due aquiloni stretti per la mano.
come due aquiloni stretti per la mano.
No, non amarmi. No, non amarmi.